CULTURAL DESIGN

DESIGN FOR FOOD

Bruxelles, Place Flagey. Picture by anonymousactions.blogspot.it

CULTURAL DESIGN

In this historical moment of uncertainty and change, Design, intended as the discipline of the project, assumes an important meaning, thanks to its indefinite and indecipherable nature, which often contributes to penalize it in comparison to other disciplines, which are more accepted from a scientific and historical perspective. Project is the only fixed point from which Design can not escape and that makes it so essential to address the on-going challenges that humanity faces. The fluid, subjective and challenging project dimension which is always balancing between a variety of possibilities to find the right opportunity to catch, is the natural habitat of designer who can and should serve as a benchmark for companies, brands, organizations and government agencies scared of a constantly transforming and whirling scenery.  read more 

CULTURAL DESIGN 

In questo momento storico all’insegna dell’incertezza e del cambiamento il Design, inteso come disciplina del progetto, assume un significato importante, proprio grazie alla sua natura indefinita e indecifrabile che spesso lo vede penalizzato rispetto a discipline più strutturate dal punto di vista storico e scientifico. Il progetto è l’unico punto fisso dal quale il Design non può prescindere e che lo rende così indispensabile per affrontare le sfide continue che l’umanità si trova a fronteggiare. La dimensione progettuale fluida, soggettiva e sempre oscillante tra le innumerevoli possibilità da individuare e trasformare in occasioni, è l’habitat naturale del designer  il quale può e deve fungere da punto di riferimento per aziende, brand,  organizzazioni ed enti pubblici spaventati da uno scenario in costante e vorticosa trasformazione.   continua a leggere

Advertisements